Il metodo FUE (Estrazione dell’Unità Follicolare) è un metodo preferito da specialisti e pazienti poiché non è un intervento chirurgico. In questo metodo, i follicoli dei capelli sono presi e impiantati uno per uno. Come si fa il trapianto di capelli con metodo FUE?

I capelli della zona donatrice, da cui sono prelevati i capelli, vengono rasati (0 o 1 mm).

I graffi vengono prelevati dalla zona tra le due orecchie con un dispositivo chirurgico chiamato micromotore, capace di fare procedure millimetriche. I graffi prelevati si mettono in un contenitore con un soluzione speciale per essere protetti.

In linea con il parere dei nostri specialisti e la richiesta del paziente, si determina una nuova linea frontale e la zona in cui i capelli saranno piantati. Nella zona in cui saranno piantati i capelli si aprono i canali per mettere i graffi.

Il numero di canali da aprire deve essere lo stesso con il numero di radici da piantare. La corretta identificazione dell'angolo e della direzione dei canali da aprire è di grande importanza per garantire un aspetto naturale. Pertanto, è molto importante che l'esperto che esegue il processo di apertura dei canali che è la fase più importante dell'operazione sia una persona con esperienza che lavora in modo meticoloso. L'ultima fase dell'operazione è la fase d’impianto.

Un'operazione di trapianto di capelli eseguita con il metodo FUE dura circa 6-8 ore. La quantità di graffi impiantati durante questo periodo varia tra 3000 a 7000 ( numero massimo dei graffi), cioè 9.000-21.000 capelli in totale. Una singola operazione può essere sufficiente per le esigenze di una persona, ma in linea con la situazione e la richiesta del paziente, si possono essere eseguite anche due operazioni.
TOP